E' Domenico Scola junior a vincere la Sarnano Sassotetto. A sorpresa, ma non troppo, il giovanissimo cosentino, erede della dinastia della famiglia da corsa calabrese, riesce a compiere una impresa che sa di storia, rimontando nella seconda salita i tre decimi che lo separavano da Michele Fattorini nella prima salita.

Il terzo posto porta la firma del pistoiese Franco Cinelli con la Lola B99

Ottimo quarto assoluto il portacolori della SCUDERIA VESUVIO, il calabrese ROSARIO IAQUINTA, che a bordo della sua Osella PA 21 EVO 2000  ha conquistato il primato in Gruppo CN e in classe 2000.

Altra ottima prova è stata quella di Luigi Sambuco, che al rientro dopo il forfait alla gara di Ascoli, ha tirato fuori il meglio dalla sua piccola ma velocissima Fiat 127 , andando a conquistare il 38° posto assoluto, l’8° tra le E1 Italia e ha fatto sua la classe 1150, sopravanzando Deborah Broccolini.

CLASSIFICA ASSOLUTA

IMMAGINI

Altre news le trovi sul sito ufficiale della manifestazione

www.sarnanosassotetto.it/

La Scuderia Vesuvio ha recitato il ruolo della protagonista al 4° Slalom di Mirabella – Eclano.

Per la Scuderia Vesuvio infatti, sono state tutte ottime le prestazioni dei propri portacolori, tanto che le hanno permesso di conquistare la classifica riservata alle scuderie.

GIOVANNI PALOMBA ha disputato una seconda manche perfetta che gli ha permesso di conquistare la vittoria di Gruppo, Classe, ma soprattutto quella Assoluta grazie alla sua performante Bogani – Suzuki.

Seconda piazza di classe SPS2 e 5° Assoluto per GIULIO PANICO e la sua Radical SR4 Suzuki, che al rientro dopo un periodo di inattività, si è mostrato subito veloce.

Altra vittoria di gruppo e classe e 6° posto Assoluto per SALVATORE PAGANO, velocissimo con la sua Gloria Yamaha di classe E2M.

Ottima prestazione anche per l’agerolese GIANCARLO VUOLO con la sua Renault Clio di classe GTI3, finalmente priva di problemi di affidabilità. Infatti il tenace Vuolo ha conquistato sia il gruppo che la classe e si è issato sino all’8° posto della classifica Assoluta.

Buona prestazione anche per CLAUDIO FIGLIOLIA, che ha conquistato il 3° posto in Classe S6 con la sua Peugeot 206 RC.

CLASSIFICA ASSOLUTA

CLASSIFICA SCUDERIE

IMMAGINI

Tappa sfortunata sul circuito inglese di Brands Hatch per i piloti napoletani Cosimo Turizio e Michele Liguori

Trasferta sfortunata, nel week end scorso, per i piloti Michele Liguori e Cosimo Turizio in occasione della gara del Campionato Continentale di automobilismo Hscc - Martini Trophy with SuperSports, riservato alle vetture sport prototipi storici, sulla pista inglese di Brands Hatch.

Sulla pista inglese i corridori partenopei hanno avuto diverse disavventure tecniche che ne hanno inficiato l'esito finale. Persino nelle prove di qualificazioni le attese non sono state coronate dai risultati tanto da far registrare in griglia di partenza di gara 1 Michele Liguori in terza fila con il sesto tempo e Cosimo Turizio addirittura in decima fila (9° tempo assoluto).

In gara uno, vinta dall'inglese O'Connel con ventitre corridori al via, Michele Liguori, al volante della sua Lola T296 da 2000 cc, dopo una ottima partenza che gli ha consentito di superare due rivali, è stato costretto a limitare l'andatura a causa di problemi dettati dalla potenza della sua macchina ed ha concluso al sesto posto finale. Mentre Cosimo Turizio è stato costretto al ritiro a causa di problemi elettrici alla centralina della sua Osella PA4 2000cc.

In gara 2, invece, la sfortuna si è accanita con i piloti partenopei che, nonostante fossero partiti nelle retrovie ed avessero rimontando subito i rivali nei primissimi giri, sono poi stati costretti al ritiro per rotture tecniche. Un perno della ruota posteriore rotto ha mandato in testacoda Cosimo Turizio che al 4° giro si ritirava, mentre un altro testacoda a metà gara costringeva Michele Liguori ad abbandonare la gara vinta dall'inglese James Todd.

Prossimo ed ultimo appuntamento del Campionato Continentale di automobilismo Hscc - Martini Trophy è in programma ad Oulton Park (Inghilterra) il 25 e 26 agosto.

COMUNICATO (fonte Napolitoday.it)