VESUVIO: WEEKEND OK TRA COPPA PRIMAVERA,MONTEFIASCONE ED IMOLA

SCUDERIA VESUVIO: VITTORIE ED OTTIMI PIAZZAMENTI ALLA 28ª COPPA DELLA PRIMAVERA, BENE ANCHE A MONTEFIASCONE ED IMOLA

AGEROLA (NA) - In un caldo fine settimana di primavera la Scuderia Vesuvio può dirsi soddisfatta dei risultati raggiunti dai suoi piloti nei vari eventi ai quali hanno partecipato.

Alla prima prova del CIVSA, la 20ª Lago Montefiascone, Gennaro Ventriglia ha conquistato il successo di classe SIL1600 con la sua fiammante Fiat X1/9, chiudendo anche sul gradino più basso del podio nel 3º Raggruppamento.

Vittoria di classe anche per Riccardo Carafa, vincitore della classe Gt1300 del 1º raggruppamento con la sua Alfa Romeo Giuletta SV.

Ottime anche le prestazioni del napoletano Cosimo Turizio e dell'agerolese trapiantato a Mantova Sebastiano Mascolo alla Coppa Italia Prototipi, svoltasi presso l'Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola.

La Scuderia Vesuvio è stata però impegnata maggiormente alla "28ª Coppa della Primavera", dove ha schierato oltre 30 portacolori.

La famosa gara, che sino al 1990 si è svolta come cronoscalata lungo la strada che collega i comuni di Conca dei Marini, Furore ed Agerola, è tornata in auge quest'anno in versione slalom lungo gli ultimi 3 km del percorso.

Alla nuova "primavera" della gara hanno partecipato circa 80 piloti ed a conquistare la vittoria assoluta è stato il sorrentino Salvatore Venanzio a bordo della sua Radical SR4 Suzuki.

Al secondo posto si è piazzato Andrea Ferraiuolo, al debutto con i colori Vesuvio, che ha sfruttato al massimo le potenzialità della sua Chiavenuto Suzuki curata dalla SAMO Competition.

Sul terzo gradino assoluto ha chiuso Salvatore Castellano con la sua Radical Prosport Suzuki

Ai piedi del podio è giunto invece Luigi Vinaccia, pluricampione della specialità e portacolori Vesuvio per l'occasione, che non è riuscito a sfruttare al meglio la sua Osella PA 9/90 per dei problemi con l'impianto frenante, ciò nonostante ha comunque raggiunto il successo di classe SPS 3.

Vittoria di classe oltre 2000 e di Gruppo E1, oltre alla settima posizione assoluta per Giuseppe Eldino, a proprio agio con la Renault 5 GT Turbo.

Doppia vittoria anche per Luigi Padovano, anche lui su Renault 5 GT turbo, che fa sua la classe S7 e il gruppo Speciale, oltre a chiudere la top ten assoluta.

Seconda posizione di classe P2 e del gruppo Prototipi per l'agerolese Pietro Mascolo in gara con la Fiat 500 spinta da propulsore Kawasaki.

Ottimo il debutto stagionale per Luigi Sambuco, tornato alla guida della sua performante Fiat 127, che gli ha permesso di conquistare il successo di classe S3 e la seconda piazza del gruppo Speciale.

Prima uscita positiva anche per Francesco D'Amaro, che con la sua Renault Clio Williams con livrea sgargiante chiude al 13º posto della classifica generale, conquistando il successo in classe 2000 del gruppo E1 Italia.

Vittoria di classe e di gruppo VST con la sua Barracuda Yamaha per il cavese Mario Pellegrino.

Bis di successi anche per Michele Carratù, che primeggia sia nelGruppo Racing Start, dove invece è stato costretto al ritiro Giovanni Loffredo, sia in classe RS 1.6.

Chiude invece in piazza d'onore nella classe S2 l'agerolese Alfonso Avitabile, che sfortunatamente è costretto al ritiro nella seconda manche a causa di un incidente con la sua A112.

Vittoria in classe N1400 alla guida della Peugeot 106 per Vincenzo Mascolo.

Seconda posizione di classe invece per Angelo Cavaliere su Renault Clio Williams, Francesco Mascolo su Fiat 500 e Antonio Marsilia, rispettivamente in classe N2000, Bicilindriche 700 e A2000.

Nella categoria “Autostoriche” vittoria di Gruppo e di classe Hst 3 1600 per l'agerolese Angelo Acampora su Volkswagen Golf Gti.

Michele Mascolo su Fiat 500 Giannini TV deve invece accontentarsi della seconda piazza di classe alle spalle di Carlo Mascolo su Fiat 590 Giannini.

Nella categoria "Attività di Base", vince in classe ADB S2 Giuseppe Arpaia che con la Fiat 127 sopravanza Vincenzo Somma, Giovanni Di Martino e Domenico Avitabile, tutti su A 112 Abarth.

Nel gruppo N vittorie di classe anche per Francesco Calce con Peugeot 205, Gennaro Ruocco su Peugeot 106 e Luigi Cuomo su Renault 5 GT Turbo,  rispettivamente nelle classi ADB N1400, ADB N1600 e ADB N>2000.

In gruppo speciale successi per Nunzio Larenza con Fiat Seicento e Vittorio Grandinetti su Alfa Romeo 33, rispettivamente in classe ADB S4 e ADB S5.

Nella classe ADB P1 la spunta Fortunato Pagano a bordo della sua Fiat 600, che chiude davanti a Luciano Cordella su A112 e Raffaele Cascone su Fiat Seicento.

Nella classe ADB S1 primeggia l'agerolese Giosuè Mascolo, che sopravanza Matteo Fusco, Antonio Vitale e Luca Apuzzo, tutti su Fiat 500.

Costretto al ritiro invece Romeo Cioffi.

Ufficio Stampa Scuderia Vesuvio