SCUDERIA VESUVIO:BOTTINO DI VITTORIE DAL “COSTO” A TORREGROTTA

AGEROLA (NA) – Weekend a dir poco vincente per la Scuderia Vesuvio quello appena trascorso.

I portacolori del team campano hanno conquistato tutti successi, fornendo ottime prestazioni, eccezione fatta per lo sfortunatissimo Andrea Ferraiuolo costretto al ritiro a causa di un’uscita di strada.

La "Vesuvio" è stata protagonista sia in terra sicula sia nel vicentino, alla “25ª Salita del Costo”.

Proprio nella ritrovata salita veneta, tornata in calendario dopo numerosi anni di assenza, Enrico Bettera ha sbaragliato la concorrenza.

Al debutto stagionale con i colori campani, Bettera ha tirato fuori il massimo dalla Alfa Romeo 147 curata dall'AC Racing Technology dei F.lli Abate, facendo sua la vittoria sia di classe RS2 PLUS, sia di Gruppo Racing Start Plus, segnando inoltre un rispettabilissimo 20° crono assoluto.

Ottima quindi la prestazione, in vista dell’imminente inizio di CIVM con la 26ª Sarnano – Sassotetto.

In Sicilia invece c’è stato l’appuntamento con la seconda prova del Campionato Italiano Slalom, la “21ª Torregrotta - Roccavaldina”.

Orgoglio, tantissimo orgoglio ha riempito i cuori del Direttivo della Scuderia Vesuvio, riscontrando che tutti i suoi piloti, tranne lo sfortunato Andrea Ferraiuolo, hanno dominato le proprie classi d’appartenenza ed alcuni anche il Gruppo.

Il vulcanico Luigi Sambuco, fresco del successo ottenuto a Cuneo alla prima prova di Campionato, ha portato la sua aggressiva Fiat 127 by Samo Competition anche alla seconda tappa del CIS alla conquista della classe S3 e al terzo gradino del Gruppo Speciale Slalom, chiudendo inoltre al 25° posto nella classifica assoluta. Prosegue quindi con nuove affermazioni la stagione 2016 del driver vesuviano.

Superlativa è stata la prova di Francesco “Ciccio” D’Amaro, che con la sgargiante Renault Clio Williams autopreparata riesce a conquistare la vittoria sia di classe E1 2000 sia del Gruppo E1 Italia, risultando inoltre la prima auto turismo in classifica assoluta con il suo 19° crono.

Ennesima vittoria di classe S7 per il “Team Giallone” con Luigi Padovano, il quale nonostante alcuni problemi alla sua Renault 5 Gt Turbo, riesce a spuntarla per pochi decimi e a conquistare il successo dinanzi ai diretti rivali Costantino e Iaccarino.

Gioia grande anche per Michelantonio Tripoli, che a bordo della sua Renault Clio Rs riesce a conquistare il successo di classe S6 e solo la penalità inflittagli non gli permette di conquistare una posizione di rilievo nella classifica generale.

L’ennesima soddisfazione della giornata la regala Vittorio Grandinetti con la sua Alfa Romeo 33 QV, con la quale raggiunge la vittoria assoluta del Gruppo ADB e della Classe ADB S5.

Ufficio Stampa Scuderia Vesuvio