Alla 32ª Pedavena-Croce d'Aune , in un weekend appassionante ed avvincente sino all'ultimo metro, la Scuderia Vesuvio ha raccolto successi e soddisfazioni grazie ai suoi portacolori.
Nell’ultimo appuntamento della stagione 2014 è stato Paride Macario su Lola Evo Judd a conquistare la vittoria assoluta, sopravanzando Enrico Zandonà su Reynard 883 e Gino Pedrotti in gara con la Formula Renault
Per la Scuderia Vesuvio le gioie più grandi sono arrivate con Piero Nappi a bordo della performante Ferrari 550 ed Ivan Pezzolla su Mini Cooper S, i quali hanno conquistato l'iride italiano rispettivamente dei gruppi E1 Italia e Racing Start sfruttando al meglio le vetture curate perfettamente dalla Catapano Corse.
Il napoletano Nappi  ha conquistato il meritatissimo titolo, dopo aver combattuto sino alla fine col bolognese Fulvio Giuliani e la sua potentissima Lancia Delta Evo, inanellando ben 8 vittorie lungo la stagione, le ultime due proprio a Pedavena dove ha chiuso anche al 6° posto della classifica assoluta
Annata intensa per Nappi, il quale in Giugno ha difeso i colori Scuderia Vesuvio anche oltreoceano, alla 92^ Pikes Peak, la famosa “Cronoscalata  tra le nuvole” che si svolge ogni anno in Colorado, rimanendo però a bocca asciutta a causa di un’uscita di strada mentre lottava per la vittoria.

“"La vittoria è arrivata finalmente possiamo dire di avere conquistato il titolo - la dichiarazione di Piero Nappi - a Rieti ed anche oggi qui finalmente abbiamo trovato il set up ideale ed il lavoro delle gomme ci ha perfettamente coadiuvati. E' stata una bella stagione molto combattuta, dove ho lottato con avversari molto validi"-.

Il fasanese figlio d’arte Pezzolla ha invece raggiunto l'atteso successo vincendo gara 2 a Pedavena e portando così a 11 il bottino di successi stagionali, dopo un serrato duello durato l’intera stagione con l’altro fasanese Oronzo Montanaro.


Per Pezzolla oltre alla gioia per il successo di Gruppo vi è anche la soddisfazione per aver conquistato il trofeo riservato agli Under 25.

"E' stata una grande sfida in una grande stagione - ha dichiarato Pezzolla - contro un avversario come Oronzo è stato un duello esaltante con momenti difficili ed altri di soddisfazione. Un ottimo lavoro di squadra ha permesso questo risultato arrivato proprio all'ultimo metro dell'ultima gara"

..E PER CONCLUDERE

Oltre ai successi di Nappi e Pezzolla, la Scuderia Vesuvio archivia la 32^ Pedavena Croce d’Aune con il secondo posto nella classifica riservata ai team grazie alla vittoria di Manuel Dondi su Fiat X19 in classe 2000 del gruppo E1 Italia, di Renzo Maggiani con Osella in classe 3000 del gruppo CN e del terzo posto di Alberto Cioffi in classe 1600 del gruppo A.
Un piccolo rammarico rimane per lo stop forzato di Rosario Iaquinta a causa di un infortunio, il quale avrebbe senz'altro lottato fino alla fine nel gruppo CN ed invece si è dovuto accontentare della piazza d’onore.
Ormai conclusa la stagione agonistica 2014, il team guidato da Valentino Acampora è già proiettato alla prossima annata probabilmente ricca di gustose novità per tutti gli appassionati del motorsport.
Il team campano infatti si sta organizzando al fine di riproporre in calendario la famosa “Coppa della Primavera”, ai più conosciuta come Amalfi – Agerola, celebre cronoscalata campana che collegava con il suo sinuoso nastro d’asfalto Conca dei Marini (SA) ad Agerola (NA), attraversando Amalfi (SA) e il centro abitato di Furore (SA).
Sostenuta anche da tanti addetti ai lavori, la Scuderia Vesuvio proverà fortemente ad inserire nel calendario delle Cronoscalate Storiche la celebre corsa costiera per regalare a tutti gli amanti dei motori un 2015 ancora più ricco.

>>> CLASSIFICA ASSOLUTA 32 PEDAVENA CROCE D'AUNE<<<